Agenda Metropolitana per lo sviluppo sostenibile

Agenda Metropolitana per lo sviluppo sostenibile

Definizione delle Agende Metropolitane per lo sviluppo sostenibile e integrazione con il Piano Strategico Metropolitano

C1 Agenda per lo sviluppo sostenibile di Genova Metropoli

L’agenda 2030 costituisce il cuore per l’attuazione del Piano strategico metropolitano, uno tra i primi ad essere approvato in Italia dopo l’introduzione delle Città metropolitane con la L. Delrio ed è volta a:

  • irrobustire e qualificare l’attenzione verso lo sviluppo sostenibile all’interno dei Piani Strategici Metropolitani, in ottica di piena integrazione di tutte le dimensioni (economica, ambientale e sociale) della sostenibilità negli strumenti di pianificazione, programmazione e gestione metropolitana;
  • promuovere, di concerto con le istituzioni locali e gli attori del territorio metropolitano, azioni integrate di sviluppo sostenibile;
  • diffondere consapevolezza e favorire l’attivazione sociale e imprenditoriale sui temi della sostenibilità, anche attraverso il più ampio coinvolgimento dei cittadini e della società civile.

Si prevede la costruzione di un sistema di monitoraggio integrato DATALAB di tutte le politiche sviluppate dall’Ente, su cui Città metropolitana di Genova intende procedere con l’'analisi dei dati - processo di ispezione, pulizia, trasformazione e modellizzazione dei dati - con l'obiettivo di scoprire informazioni utili, suggerire conclusioni e supportare il processo decisionale.

Tale sistema di monitoraggio è uno strumento fondamentale per verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità e identificare e prevenire le difficoltà nell’attuazione dell’Agenda metropolitana per lo sviluppo sostenibile e del PUMS ed eventualmente rivedere le misure previste, al fine di conseguire gli obiettivi in modo più efficace e nel rispetto dei finanziamenti disponibili.