Il percorso partecipato

Il percorso partecipato

Il percorso partecipato per la formazione dell’Agenda e la comunicazione segue tutte le fasi di formazione ed anche quella di monitoraggio della sua attuazione.

Scheda attori - ricognizione buone pratiche e incentivi/premi

La carta dei servizi sostenibili della Città Metropolitana di Genova vuole stimolare i suoi cittadini e i Comuni a sentirsi ‘soci’ di un progetto comune, aumentando il senso di comunità e di responsabilità verso la propria città, aiutando la diffusione di buone pratiche e la formazione di un sistema virtuoso che punta alla sostenibilità.

Grazie alla Carta dei Servizi viene infatti a crearsi una Rete di servizi e persone che si mettono reciprocamente a servizio l’uno dell’altro.

Per promuovere la sostenibilità, la Carta dei Sevizi ha quindi bisogno di tutti: cittadini, aziende e istituzioni, per la definizione di un nuovo modello di sviluppo sostenibile.

In una prima fase, Città Metropolitana di Genova con il supporto di ETICLAB, avvia un censimento delle aziende che operano con obiettivi di sostenibilità identificando i principali stakeholder da coinvolgere, a partire dal protocollo d’intesa “Liguria 2030 – Insieme verso i Global Goals”

Per individuare gli stakeholder che erogano i servizi sostenibili sul territorio metropolitano da coinvolgere nella Carta dei servizi, è stata predisposta una SCHEDA ATTORI - RICOGNIZIONE BUONE PRATICHE E INCENTIVI/PREMI che consenta di individuare gli stakeholder interessati a partecipare, i servizi sostenibili e le buone pratiche che erogano e i possibili premi/incentivi che sono disponibili ad offrire partecipando all’iniziativa.

Se tu sei tra questi, ti invitiamo a compilare il questionario.

Per informazioni sulla Carta dei Servizi contattare: pianificazione.strategica@cittametropolitana.genova.it
Per assistenza circa la compilazione del questionario contattare: staff@eticlab.org

Digital Fiction Festival

CMGe ha partecipato alla DIGITAL FICTION FESTIVAL (dal 30 luglio al 2 agosto presso Villa Durazzo Bombrini di Genova) su invito di Liguria Film Commission, un’occasione per avviare il percorso partecipato dell’Agenda e affrontare il tema “Mettere in scena" #GenovaMetropoli per lo sviluppo sostenibile del territorio”, poiché le immagini possono fare da stimolo all’analisi del contesto e cambiare il modo di percepire gli spazi metropolitani.

Pedalata partecipata sostenibile

Anche la “pedalata partecipata sostenibile”, evento non agonistico, aperto a tutti i cittadini organizzato il 17/10/2020 da Città Metropolitana di Genova con i Comuni di Chiavari e di Lavagna ed in collaborazione con Università di Genova, Accademia della Marina Mercantile, Fiab ed Eticlab è stata una tappa del percorso per stimolare l’interesse dei cittadini e per promuovere comportamenti virtuosi e sostenibili.

Progetto DESK, finanziato ‘Pon Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020

Città Metropolitana utilizza per la ricognizione di informazioni cartografiche, fotografiche e documentali l'applicativo DeSK-LizMap sviluppato nell’ambito del Progetto DESK, finanziato "PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020".

l’applicativo, ad esempio, è stato utilizzato anche per il Biciplan, per la mobilità dolce e sostenibile: la tipologia e la struttura delle informazioni geografiche acquisiti è coerente con i dati pubblicati sul Geoportale della Regione Liguria, in relazione al tema della “rete ciclabile ligure”, e consiste in elementi lineari (tratti di rete ciclabile già esistenti, in fase di realizzazione o in progetto), ed elementi puntuali (servizi e imprese di interesse ciclabile).

Working Group

Sono programmati, in collaborazione con l'Istituto Nazionale dio Urbanistica (INU) tre working group, in previsione in primavera 2021, sulle tematiche di seguito indicate:

  • Area Pianeta per i territori urbani (prestazioni ambientali di tessuti urbani, edifici, infrastrutture e spazi pubblici sostenibili, welfare urbano, accesso digitale, rigenerazione urbana, accessibilità, sostenibilità delle connessioni)
  • Area Pianeta per i territori aperti (comunità e territori resilienti, paesaggi e i beni culturali, rischi naturali e antropici, adattamento ai cambiamenti climatici, servizi ecosistemici e connessioni ecologiche urbano-rurali, patrimonio culturale)
  • Transizione ecologica (Area Prosperità): decarbonizzare l’economia, incrementare l’efficienza energetica e la produzione di energia da fonte rinnovabile, aumentare la mobilità sostenibile di persone e merci)

Un momento conclusivo del progetto di Agenda metropolitana sostenibile costituirà la più larga condivisione del lavoro dei Working Group sulle tre linee d’azione individuate che avranno come esito la formulazione di strategie e azioni di intervento pienamente compatibili con l’Agenda 2030 e il Piano Strategico oltreché proposte coerenti con il sistema di monitoraggio integrato Datalab, e con il set di indicatori a tal fine individuati e condivisi.